fbpx

Quanto costano i consumi per km di un veicolo commerciale elettrico?

Quando si parla di mobilità elettrica uno dei principali vantaggi a cui si pensa è relativo al costo del combustibile.

Questo è maggiormente vero se si tratta di veicoli che hanno una percorrenza di almeno 15.000km l’anno. Ma nel caso delle auto, il limite è ancora rappresentato dalla minor capillarità della rete distributiva di energia elettriche, come le colonnine, rispetto a quella del carburante tradizionale.

Nel caso dei veicoli commerciali, specie di piccolo taglio come il nostro METRO, si parla di mezzi specificatamente pensati per lavorare in ambito urbano, seguendo una tempistica pre-definita, e quindi con meno problematiche relative al rifornimento.

Com’è noto, il nostro METRO è disponibile con 1 pacco batterie da 13kWh, che consente un autonomia che varia tra 130 e 160km, e quello con 2 pacchi batterie che sviluppa un totale di 24.5kWh e un autonomia che va dai 220 ai 260km.

Questo è soprattutto grazie ad una tecnologia indubbiamente all’avanguardia nel settore, con batterie molto avanzate che offrono un’eccellente performance. E’ indubbio però che l’utilizzo dell’energia per altre funzioni, come l’aria condizionata o per far funzionare altre strumentazioni può incidere.

Se pensiamo che nel mondo dell’ultimo miglio il kilometraggio non è superiore ai 120km, ma è costante, è evidente che l’elettrico ha molto più senso per i servizi urbani che non per usi che necessitano di lunghe percorrenze.

Venendo al punto, considerando una fonte di energia a 220V e un costo di 0,25€/kWh tasse incluse, considerando un consumo di circa 0,15 km/kwh, ne consegue che il costo per km è di circa 0,0375, per cui stiamo parlando di 3,75€ ogni 100km.

In molte applicazioni, il METRO viene impiegato per meno di 100km e di conseguenza i suoi consumi si aggirano nell’ordine di pochi euro.

By |2019-01-30T01:08:19+00:00gennaio 30th, 2019|Benefici|